La rinascita di Coppola e Toppo il marchio di bijoux amato da Jackie Kennedy

Tutto cominciò da Lyda Coppola in Toppo, un’abile e ambiziosa disegnatrice, fondatrice insieme al fratello della Coppola e Toppo, azienda di gioielli per la moda attiva a Milano dal 1948 al1986. Quella di questo marchio è una storia all’italiana: nel corso della sua esistenza, Coppola e Toppo è diventata sinonimo di alta artigianalità, grazie agli accessori e complementi creati proprio da Lyda. Prevalentemente bijoux, ma anche borse, sciarpe, cinture, foulard, destinati a impreziosire ulteriormente le mise della Haute Couture francese della fine degli anni Quaranta, ma anche le creazioni di stilisti della moda boutique italiana degli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta.

3

L’attenzione ai materiali tipicamente italiani, come le perle in vetro veneziano e il corallo di Torre del Greco, sono state da subito un elemento di valore aggiunto. Valore che, dopo la Seconda Guerra Mondiale, è stato riconosciuto anche in Europa. Gli accessori Coppola e Toppo furono infatti selezionati da stilisti come Elsa Schiaparelli, Pierre Balmain, Jeanne Lanvin, Nina Ricci, Cristobal Balenciaga e molti altri. Apparsi sulle maggiori testate mondiali, furono indossati da personaggi celebri, come Jackie Kennedy, che scelse per sé una pochette intarsiata.

Per leggere l’ articolo completo ;

https://www.harpersbazaar.com/it/moda/tendenze/a35251131/coppola-e-toppo-storia/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

On this website we use first or third-party tools that store small files (<i>cookie</i>) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (<i>technical cookies</i>), to generate navigation usage reports (<i>statistics cookies</i>) and to suitable advertise our services/products (<i>profiling cookies</i>). We can directly use technical cookies, but <u>you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies</u>. <b>Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience</b>.